Come è fatto e come si presenta un attacco di panico

COME E’ FATTO E COME SI PRESENTA UN ATTACCO DI PANICO

Come è fatto e come si presenta un attacco di panico? Il paziente viene sopraffatto da una fobia di sensazioni interne che lo portano ad evitare qualunque situazione. Oltre ai modelli neurochimici e genetici della malattia, alcuni ricercatori hanno proposto un modello cognitivo, in cui i pazienti imparano ad interpretare erroneamente i pensieri e le emozioni come sintomi fisici. Ad esempio, una donna che ha paura di essere lasciata sola quando il marito parte per lavoro può sperimentare quella paura fisiologicamente (ad esempio, mancanza di respiro, sudorazione), che a sua volta la fa sentire più ansiosa (“Cosa c’è di sbagliato in me?” ), approfondendo la spirale e aumentando i sintomi. Un’altra teoria è che i pazienti hanno un’ escalation di sensazioni corporee che provocano attacchi di panico (il modello comportamentale). Per esempio, un uomo il cui cuore accelera quando si arrabbia può deformare quella sensazione e l’ansia risultante può provocare dolore al torace, tanto da far pensare ad un “attacco di cuore”. Entrambi gli esempi dimostrano la fobia di sensazioni interne del paziente.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme