Il disturbo ossessivo compulsivo con altri disturbi

Il  disturbo ossessivo compulsivo può essere diagnosticato insieme  ad altre condizioni, come il disturbo depressivo maggiore, disturbo d’ansia generalizzato, anoressia nervosa, disturbo d’ansia sociale, bulimia nervosa, la sindrome di Tourette, sindrome di Asperger,  disturbo di dismorfismo corporeo, tricotillomania, e (come già citato) disturbo ossessivo-compulsivo di personalità. Ci sono alcune ricerche che dimostrano un legame anche tra tossicodipendenza e disturbo ossessivo compulsivo. Molti di coloro che soffrono di disturbo ossessivo compulsivo soffrono anche di attacchi di panico. La depressione è anche molto diffusa tra chi soffre di disturbo ossessivo compulsivo. Una spiegazione per l’alto tasso di depressione tra i malati di  disturbo ossessivo compulsivo è stato posto da Mineka, Watson e Clark (1998), che hanno spiegato che le persone con disturbo ossessivo compulsivo (o qualsiasi altro disturbo d’ansia) possono sentirsi depressi a causa del sentirsi fuori controllo .  In un ulteriore esame di comorbidità disturbo ossessivo compulsivo, la ricerca di relazioni Fenske e Schwenk  hanno dimostrato che la depressione tra i pazienti con disturbo ossessivo compulsivo è particolarmente allarmante perché il loro rischio di suicidio è alto, più del 50% dei pazienti  sperimenta tendenze suicide, e il 15% ha tentato il suicidio.  Gli individui con disturbo ossessivo compulsivo sono  anche  colpiti da sindrome di ritardata fase del sonno.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme