Le cause del disturbo di panico

QUALI SONO LE CAUSE DEL DISTURBO DI PANICO?

Molteplici fattori possono scatenare gli attacchi di panico.

Genetica. Circa il 10% delle persone che soffrono di attacchi di panico hanno parenti di primo grado con disturbo di panico. Studi sui gemelli suggeriscono l’ereditabilità fino al 43%.

Neurobiologia. Le risposte all’ansia sembrano essere organizzate a vari livelli neuroanatomici:

L’ipotalamo media le risposte neuro-ormonali. La risposta dei pazienti con disturbo di panico ai farmaci SSRI, antidepressivi triciclici e benzodiazepine suggeriscono un collegamento con i neurotrasmettitori della serotonina, noradrenalina e GABA; adenosina, cannabinoidi, neuropeptidi, ormoni, neurotrofine, citochine e mediatori cellulari possono anche essere coinvolti.

Provocati. Il disturbo di panico può avere un meccanismo fisiologico; le persone con disturbi di panico sperimentano un maggior numero di attacchi di panico di quanto non facciano quelli senza disturbi di panico. Questi attacchi di panico possono essere indotti in laboratorio e assomigliano ad attacchi reali, e servono farmaci anti-panico per bloccarli.

Teorie psicologiche

Il modello cognitivo-comportamentale postula che i pazienti con disturbi di panico:

hanno una vulnerabilità predisposta per rispondere con l’eccitazione fisiologica a fattori di stress negativi
tendono a vedere i sintomi di ansia come dannosi
hanno cognizioni negative e catastrofiche circa quei sintomi.

Se condizionati, i pazienti associano presto l’ eccitazione fisiologica ad altri sintomi di panico man mano che l’eccitazione progredisce; in ultima analisi, diventano ipervigilanti per i sintomi e sviluppano una escalation indotta di ansia e apprensione (con accompagnamento di cognizioni negative) quando i primi sintomi si ripresentano.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2016 Frontier Theme