Come guarire dagli attacchi di panico

GUARIRE DAGLI ATTACCHI DI PANICO

La lezione più semplice da imparare è che la persona fobica non è intrappolata. Basta essere nella situazione fobica e avere sempre più a che fare con la situazione che può diventare meno scoraggiante. Chiunque può alzarsi durante il pranzo per andare in bagno. Chiunque può lasciare una classe o un teatro o una chiesa.
La seconda lezione, invece, è più difficile. Per un paziente, in realtà, non è facile credere che non perderà il controllo. Allora quella persona dovrebbe rimanere in quella situazione fino a quando i sentimenti di non siano andati via, di solito per cinque o dieci minuti.
Dopo che la persona in preda al già avuto l’esperienza di calmarsi, senza abbandonare la situazione fobica per almeno dieci o dodici volte, allora è molto probabile che non perderà il controllo.
Cosa succede dopo? Quando sarà il prossimo o di ? Quando la persona con o con il di o imparare a trattare con il , gli attacchi possono essere in intervalli crescenti e per un periodo di tempo più breve.
Di solito scompaiono per sempre solo dopo che la persona non è più così importante per loro. Per questo motivo, quando il medico chiede quando è stata l’ultima volta che hai avuto un e non si ricorda, si può !
Quando le idee cattive sopra descritte hanno perso la loro importanza, scompare sia il di sia la paura fobica di rimanere bloccati in una situazione.
La persona interessata, però, può anche avere paura dei germi o di una grave malattia.
Queste preoccupazioni sono altri disturbi d’ che devono essere trattate separatamente, anche se queste paure particolari devono essere trattate sistematicamente allo stesso modo fino a che non iniziano ad essere visti come irrealistici.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme