Come risolvere l’insonnia

Come risolvere l’insonnia: la terapia cognitivo comportamentale per l’insonnia

La terapia cognitivo-comportamentale ha lo scopo di rompere il ciclo di insonnia; non dormire abbastanza tende ad aumentare lo stress e l’ansia di non essere in grado di dormire. Ciò a sua volta porta a stress e tensione e all’uso di sonniferi causando un peggioramento dell’insonnia.
Oltre a migliorare le abitudini del sonno, la terapia cognitivo-comportamentale intende modificare pensieri e sentimenti che possono causare stress e contribuiscono alla vostra insonnia. Un terapeuta può anche raccomandare una terapia restrittiva del sonno, per cui inizialmente si accorcia il periodo in cui si dorme. L’idea è che, limitando il tempo passato a letto per il numero di ore in cui effettivamente si dorme, si impiegherà meno tempo a stare svegli e più tempo per dormire. Quando l’efficienza di sonno aumenta si potrà cominciare ad andare a letto presto ed alzarsi più tardi sino a raggiungere il livello di sonno ottimale.

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2018 Frontier Theme
WhatsApp SCRIVI AL Dott. Pierpaolo Casto