Cura dell’ansia: I farmaci e la psicoterapia

I farmaci e la psicoterapia

L’ansia è una reazione normale a vari fattori di stress che può anche aiutare un soggetto a far fronte a situazioni pericolose o impegnative; tuttavia, quando questa reazione è fuori controllo, può trasformarsi in un disturbo d’ansia.
Il disturbo d’ansia è una condizione che fa sì che il paziente sperimenti disagio per le cose che di solito sembrano di ordinaria amministrazione per altre persone.

Farmaci: Antistaminici: usati per trattare l’ansia a breve termine, hanno un effetto calmante sul cervello, contribuendo a ridurre l’ansia.
Buspirone: un nuovo tipo di farmaco, non è del tutto chiaro come funziona, anche se può agire sulla serotonina chimica del cervello che influenza l’umore.
Beta-bloccanti: aiutano con i sintomi fisici dell’ansia tra cui sudorazione e palpitazioni.
Anti-depressivi: gli inibitori della ricaptazione della serotonina (come il Prozac) aumentano i livelli di serotonina per sollevare l’umore.
Venlafaxina: antidepressivo, funziona aumentando la quantità di serotonina e noradrenalina nel cervello, correggendo lo squilibrio chimico che può essere coinvolto nell’ansia generale.
Terapia cognitivo-comportamentale: il lato cognitivo comporta la valutazione del ragionamento che sta dietro il pensiero della gente; è stata progettata per modificare il comportamento.

Auto-aiuto

Esercizio fisico regolare: trenta minuti al giorno aiuta a combattere lo stress e la tensione, inoltre aumenta i livelli di serotonina chimica del cervello sollevando l’umore.
Imparare a rilassarsi: se si hanno difficoltà, cercare di trovare un hobby, praticare yoga o pilates.
Dieta: troppa caffeina può aumentare i livelli di ansia.
Fumo e alcol: entrambi sono legati ad un peggioramento dell’ansia.
Diario: annotare su un diario orario i livelli di ansia può aiutare a concentrarsi su situazioni che ti rendono ansioso.
Distrazione: cercare di tenere la mente lontana dai pensieri negativi; la focalizzazione su altre cose per almeno tre minuti riduce i sintomi.
Respirazione: i soggetti ansiosi tendono a respirare rapidamente, il che può portare a sensazioni di vertigini e peggiorare l’ansia; prova a controllare il respiro.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme