Cura e Trattamento dell’ansia

Cura e Trattamento dell’ansia

Il disturbo d’ansia generalizzato (GAD) è una condizione a lungo termine, che può essere trattato in modi diversi.
Prima di cominciare qualsiasi forma di trattamento, lo specialista dovrebbe informarvi di tutte le opzioni di trattamento, definire i pro e i contro e mettervi al corrente di eventuali rischi o effetti collaterali; è possibile scegliere il trattamento più adeguato, tenendo conto delle vostre preferenze personali e delle circostanze.
Se accanto al disturbo d’ansia generalizzato ci sono altri problemi, come la depressione e l’uso di droga o l’abuso di alcol, questi problemi devono essere trattati prima del trattamento specifico per il disturbo d’ansia.

Il trattamento iniziale

Nella fase iniziale, lo specialista può suggerire di seguire un corso individuale di auto-aiuto per un mese o due, per imparare a far fronte alla vostra ansia.
Ciò significa lavorare da soli con un libro o un programma per computer (ti verranno dati dei consigli prima di iniziare), e avere solo occasionalmente contatti con lo specialista.
In alternativa, si può scegliere di seguire un corso di gruppo in cui ci sono altre persone con problemi simili, seguite da un terapeuta che può stabilire incontri settimanali.
Se questi trattamenti iniziali non aiutano, si passa ad un trattamento psicologico più intensivo accompagnato dall’uso di farmaci.

Trattamento psicologico

Se viene diagnosticato il disturbo d’ansia generalizzato, vi verrà consigliato un trattamento psicologico prima della prescrizione di farmaci.

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT)

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è uno dei trattamenti più efficaci per il disturbo d’ansia generalizzato.
Questo trattamento aiuta a comprendere come i problemi, pensieri, sentimenti e comportamenti si influenzano a vicenda; può aiutare a mettere in discussione i pensieri negativi e ansiosi, e a fare le cose che di solito vengono evitate perché producono ansia.
La terapia implica l’incontro con un terapeuta specializzato e accreditato per un’ora a settimana per tre o quattro mesi.

Mindfulness e relax applicata

Mindfulness e applicato relax sono tipi alternativi di trattamento psicologico che possono essere efficaci.
Mindfulness implica la consapevolezza del momento presente, riconoscendo e accettando alcuni sentimenti. Essere consapevoli ci aiuta a ridurre l’ansia causata dalla paura di situazioni reali, sensazioni e pensieri anticipatori; aiuta a contrastare il senso di “visione a tunnel”.
• Il relax applicato si concentra sul rilassamento dei muscoli, in modo particolare durante le situazioni che di solito causano ansia; la tecnica deve essere insegnata da un terapeuta esperto e in genere comporta:

imparare a rilassare i muscoli
imparare a rilassare i muscoli rapidamente e in risposta ad un trigger, come la parola “relax”
praticare il rilassamento dei muscoli in situazioni che ti fanno ansiosi

Anche per questi trattamenti è previsto l’incontro con un terapista per un’ora a settimana per tre o quattro mesi.
Farmaci

Se i trattamenti psicologici da soli non aiutano, solitamente viene prescritto il farmaco.
Esiste una grande varietà di farmaci, alcuni possono essere assunti per un breve periodo, altri per periodi più lunghi.
A seconda dei sintomi, potrebbe essere necessario l’uso del farmaco per curare i sintomi fisici, e il trattamento per curare quelli psicologici.
Lo specialista dovrebbe informarvi delle varie opzioni in dettaglio prima di iniziare un ciclo di trattamento, tra cui:

i diversi tipi di farmaci
la durata del trattamento
gli effetti collaterali e le possibili interazioni con altri farmaci

Si dovrebbe stabilire anche appuntamenti regolari con lo specialista per valutare i progressi, di solito si svolgeranno ogni due-quattro settimane per i primi tre mesi, poi dopo ogni tre mesi.
Informare lo specialista se compaiono effetti collaterali, potrebbe essere necessario regolare la dose o prescrivere un farmaco alternativo.
I principali farmaci per l’ansia sono:

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)

Nella maggior parte dei casi, il primo farmaco che verrà proposto sarà un tipo di antidepressivo chiamato SSRI (SSRI) che agisce aumentando nel cervello il livello di una sostanza chimica chiamata serotonina. Essi includono: sertralina, escitalopram, paroxetina.
Questi farmaci possono essere assunti su base giornaliera e a lungo termine, ma, come per tutti gli antidepressivi, possono richiedere diverse settimane per iniziare ad essere efficaci.
Solitamente si comincia con una dose bassa, che viene gradualmente aumentata man mano che il corpo si abitua alla medicina.
Gli effetti indesiderati comuni di questo tipo di farmaci comprendono:

senso di agitazione
senso di malessere
indigestione
diarrea o costipazione
perdita di appetito e perdita di peso
vertigini
visione offuscata
bocca asciutta
sudorazione eccessiva
mal di testa
problemi di sonno (insonnia) o sonnolenza
basso desiderio sessuale
difficoltà a raggiungere l’orgasmo durante il sesso o la masturbazione
negli uomini, difficoltà ad ottenere e mantenere un’erezione (disfunzione erettile)

Questi effetti collaterali dovrebbero migliorare nel corso del tempo, anche se alcuni – come ad esempio i problemi sessuali – possono persistere.
Se dopo circa due mesi di trattamento il farmaco non produce alcun miglioramento o se si presentano effetti collaterali spiacevoli, lo specialista può prescrivere un farmaco alternativo.

Quando lo specialista riterrà opportuno sospendere il farmaco, normalmente la dose viene ridotta lentamente nel corso di un paio di settimane, per ridurre il rischio della sindrome da astinenza; mai smettere di colpo l’assunzione del farmaco, a meno che non sia lo specialista che consiglia espressamente di farlo.

Inibitori della ricaptazione della serotonina e noradrenalina (SNRI)

Questo tipo di farmaco aumenta la quantità di serotonina e noradrenalina nel cervello; essi includono: venlafaxina e duloxetina.
Gli effetti indesiderati comuni comprendono:

malessere
mal di testa
sonnolenza
vertigini
bocca asciutta
stipsi
insonnia
sudorazione

Alcuni degli effetti collaterali – come nausea, mal di stomaco, problemi di sonno e sensazione di agitazione – sono più comuni nelle prime due settimane di trattamento, di solito scompaiono man mano che il corpo si adatta al farmaco.

Pregabalin

Se i farmaci descritti sopra non sono adatti al vostro caso, può essere prescritto il pregabalin.
Questo farmaco è noto come anticonvulsivante e viene usato per trattare malattie come l’epilessia; tuttavia, è stato dimostrato che può essere utile nel trattamento dell’ansia.
Gli effetti collaterali possono includere:

sonnolenza
vertigini
aumento dell’appetito e aumento di peso
visione offuscata
mal di testa
bocca asciutta
vertigini

Ci sono meno probabilità che causi nausea o un basso desiderio sessuale.

Benzodiazepine

Le benzodiazepine sono un tipo di sedativo che può essere usato come trattamento a breve termine in un periodo particolarmente grave di ansia, perché aiuta ad alleviare i sintomi entro 30 -90 minuti dall’assunzione; solitamente viene prescritto il diazepam.
Sebbene le benzodiazepine siano molto efficaci nel trattamento dei sintomi di ansia, non possono essere utilizzate per lunghi periodi di tempo perché possono provocare dipendenza, inoltre perdono la loro efficacia se assunte fuori orario.
Gli effetti collaterali delle benzodiazepine possono includere:

sonnolenza
difficoltà di concentrazione
mal di testa
vertigini
tremore
basso desiderio sessuale

La sonnolenza è un effetto collaterale particolarmente comune delle benzodiazepine, quindi può influenzare la capacità di guidare o di usare macchinari perciò si dovrebbero evitare queste attività durante il trattamento.

Rinvio ad uno specialista

I team della salute mentale comprendono una serie di specialisti, tra cui:

psichiatri
infermieri psichiatrici
psicologi clinici
terapisti occupazionali
lavoratori sociali

Uno specialista della salute mentale effettuerà una nuova valutazione complessiva della condizione, si informerà sul trattamento precedente e su quanto efficace lo avete trovato; inoltre può fare domande inerenti la vostra vita che possono avere un certo peso sulla condizione e può chiedere il supporto della famiglia e degli amici.
Lo specialista sarà in grado di programmare un piano di trattamento adatto a voi, che avrà lo scopo di trattare i sintomi dell’ansia.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme