Disturbo ossessivo compulsivo: cos’è e come si presenta

Come si esprime il Disturbo ossessivo compulsivo:

E’ caratterizzato da idee, immagini, impulsi e comportamenti ripetitivi, contrariamente alla volontà, irrazionali, senza senso e causano sofferenza per le persone, come ad esempio:
a) Controllare più volte se le porte e le finestre siano chiuse;
b) provare di nuovo e di nuovo che la porta e i rubinetti siano chiusi;
c) Vedere più volte se è stato correttamente compilato un assegno o un documento;
d) Lavare, anche più volte, le mani;
e) Paura morbosa di malattie come il cancro, l’AIDS, attacchi di cuore e anche quelli non contagiose, come la vitiligine. Uno è anche in grado di chiamare più volte per un ospedale, al fine di scoprire se le zanzare trasmettono l’AIDS; oltre ad essere ossessionato con le prove che non dimostrano alcuna contaminazione.
f) Avere paura della contaminazione o della sporcizia come animali morti, polvere, sudore, le feci, urina, sangue mestruale, sperma, germi, tossine ed evitare di toccare le persone per non essere contaminati;
g) Vietare agli altri di toccare i propri effetti personali;
h) Paura di commettere tragedie disperati, tra le quali, uccidere qualcuno con strumenti appuntiti come coltelli, forbici, armi da fuoco, strangolare un bambino appena nato o addirittura buttarlo fuori dalla finestra, tagliare la gola del bambino o del coniuge mentre dormono. (Per fortuna solo sintomi);
i) Ripetere all’infinito testi e melodie delle canzoni, singole parole, sconnesse;
j)I rituali di controllo in modo che nessuna catastrofe possa accadere;
k) Accendere e spegnere più volte la luce; se non lo si fa, qualcosa di tragico può accadere;
l) Baciare un certo numero di volte un’immagine o un oggetto sacro; la ripetizione può essere un numero multiplo. Esempio: multiplo di tre, poi ripetere una preghiera 33 volte, perché questa è l’età della morte di Cristo;
m) Avere l’ossessione di uscire di casa o andare ovunque in qualsiasi momento con la gamba destra;
n) Raccolta di idee: fare una raccolta di libri;
o) Guardare il volto di una persona sei o più volte. Se non è possibile rispettare il numero di volte, ci si sente molto a disagio e angosciati ; (Altre volte, è necessario vedere un certo numero di volte i glutei di una donna, anche in presenza di sua moglie, portando a problemi coniugali.)
p) Posizionare gli oggetti in ordine, seguendo uno schema simmetrico. Esempio: pacco i vestiti in un cassetto o posizionare oggetti su un tavolo, tutte nella stessa direzione, in modo che tutte le linee sono parallele; o, quando è necessario passare da una porta, andare a destra;
q) Avere pensieri ripetitivi come ad esempio: “. Sono ragazzo gay” Così, ogni volta che qualcuno mi guarda, per lo più uomini, mi basta pensare che sia gay.
R) Un testimone di un incidente, anche se non ha nulla a che fare con esso, si sente in colpa. Ed è riaffermando questo senso di colpa che si ha una sofferenza costante.
Per quanto riguarda il trattamento, la prognosi è eccellente, perché il disturbo di panico è curabile. Il trattamento ha un inizio, una metà ed una fine.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme