Sintomi degli attacchi di panico

I sintomi dell

Gli sono una delle condizioni angoscianti che una persona può sperimentare, ed i suoi sintomi sono molto simili a quelli di un attacco di cuore. Di solito si verificano quando la persona è lontana da casa, ma può accadere ovunque e in qualsiasi momento: in un centro commerciale, mentre si cammina per strada, guidando la macchina o seduti sul divano di casa o durante il sonno, chiamati notturni. Essi sono meno comuni ma colpiscono il 40% delle persone che soffrono del di .

L’ è caratterizzato da un insieme di manifestazioni: il dolore toracico (sul lato del cuore), , nausea, vertigini, crampi, mal di testa (grave emicrania) e manifestazioni psico-sensoriali, come variazione dell’intensità luminosa , l’udito, la percezione della distanza, accompagnato da disturbi cognitivi, come la sensazione di catastrofe imminente, la perdita di controllo, la paura di impazzire, la paura di morire, e problemi comportamentali, come l’interruzione delle attività, fuggire da un luogo o da una situazione e l’isolamento.
Come si vede, le manifestazioni comportamentali sono minime al punto da passare inosservati.
La tempesta è dentro di sè e la persona è limitata a rimanere ferma o fuggire.
Un è definito brusco da un’intensa paura e comprende almeno quattro dei seguenti:

-sentimenti di , di paura e di ,
-,
-dolore toracico,
-respirazione veloce e iperventilazione,
-sensazione di stordimento, vertigini,
-irrefrenabile voglia di fuggire o chiamare ,
-,
-mancanza di respiro,
-derealizzazione o sensazione di essere scollegato dalla realtà,
-traspirazione,
-nausea e mal di stomaco,
-sensazione di vampate di calore o di freddo,
-il terrore, la paura di morire, di perdere il controllo o di impazzire,
-intorpidimento alle mani, crampi,
-distorsioni della percezione, sensazione di essere in un sogno,
-nel 20% dei pazienti si può presentare un episodio di sincope o di improvviso svenimento di breve durata e recupero spontaneo.

Segni e del di
Si ha il di se:
– Si verificano frequenti e improvvisi, non legati ad una specifica situazione;
– Si ha la sensazione di essere fuori controllo;
– Si avverte una paura intensa su quando avverrà il prossimo ;
– Si evitano i luoghi in cui gli si sono verificati in passato;
-Si hanno fisici durante l’attacco, come la , , difficoltà respiratorie, debolezza o vertigini, intorpidimento alle mani, dolore al petto e allo stomaco.
Mentre un può durare solo pochi minuti, gli effetti possono lasciare un segno duraturo. Il ricordo di un’intensa paura e di terrore, durante gli attacchi, può avere un impatto negativo sulla propria fiducia in se stessi e causare una serie di disturbi nella propria vita quotidiana.
L’ può portare i seguenti:
anticipatoria; l’ nasce dalla paura di avere un futuro e può essere presente per la maggior parte del tempo, tanto da diventare molto invalidante.
-evitare le fobie, fino a sviluppare l’.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme